Towards Auramala at the Night of the Living Books

Saturday April 13image

As part of the vivacious and original LeggerePavia festival, which is bringing both books and book-lovers pouring out onto the streets of Pavia, I gave a public reading of selected passages of the novel Towards Auramala that are set in the city, in the very places in which the action happens. From the exquisite Romanesque church of San Pietro in Ciel d’Oro, where the Welshman kneels and sings his nunc dimitis before the bones of Saint Augustine, to the picturesque little garden where William meets Bianca and kisses her for the first time up in the pear tree; from the haunting shrine where the skeleton of the Scottish Saint Guinifort still lies, pierced by golden arrows, to the church of Opicino de Canistris, the raving, visionary priest who directs Master John and William to the Abbey of Sant’Alberto, high in the Appennines, a group of 50 locals and a documentary film crew explored the story and the places where it happens, walking with me.

image

The event was also a chance to throw in some details of the research and writing process: for example, the fact that Giovanni Boccaccio in his Decameron writes about the church of San Pietro in Ciel d’Oro, and of the medieval law in Pavia that a man cannot be absent from his wife for more than three years without forfeiting his marriage, a law that my dear friend Professor Castagneto tells me derives from the laws of King Rothar’s and King Liutprand’s Edicts, issued by the ancient Lombard Kings in Pavia during the Seventh and Eighth Centuries. This is the same law quoted by the priest who marries William and Bianca on their wedding night, warning the young Englishman that he must come back to claim his bride before three years are out.

There was a wonderful atmosphere, and I’d like to send a big thank you to all my colleagues and friends who came to help out, and make the evening perfect.  The event was rounded off by the announcement, at the bookshop Libreria Delfino (our spiritual home in the historic centre of Pavia), of the event to be held in Pavia on May 16, “Are you the King’s Descendant?” More on that soon…

image

—————–

In quanto membro dell’originale e vivace festival Leggere Pavia, che sta facendo riversare sia libri sia amanti dei libri nelle strade di Pavia, ho fatto una lettura pubblica di alcuni passaggi del romanzo Towards Auramala ambientanti in città, nei posti in cui i fatti si sono realmente svolti. Un gruppo di 50 persone del posto e lo staff di un documentario hanno esplorato, camminando con me, la storia e i luoghi dove tutto è accaduto, dalla splendida chiesa romanica di San Pietro in Ciel d’Oro, dove il gallese si inginocchia e canta il suo nunc dimitis davanti alle ossa di Sant’Agostino, fino al pittoresco piccolo giardino dove William incontra Bianca e la bacia per la prima volta su un albero di pere; dall’indimenticabile teca dove lo scheletro dello scozzese San Guinfort ancora giace, perforato da frecce dorate, fino alla chiesa di Opicino de Canistris, il delirante prete visionario che dirige Master John e William all’Abbazia di Sant’Alberto, su sugli Appennini.

L’evento è stato anche un’occasione per aggiungere qualche dettaglio della ricerca: per esempio, il fatto che Giovanni Boccaccio nel suo Decameron ha menzionato la Chiesa di San Pietro in Ciel d’Oro, e la legge medievale in vigore a Pavia secondo cui un uomo non poteva allontanarsi dalla moglie per più di tre anni senza rinunciare al matrimonio, una legge che il mio caro amico Professor Castagneto mi ha detto derivare dalle leggi del Re Rotari e dagli editti del Re Liutprando, emanati dagli antichi re lombardi a Pavia durante il VII e l’VIII secolo. Questa è la stessa legge citata dal prete che sposa William e Bianca e che nella notte del loro matrimonio mette in guardia il giovane uomo inglese sull’obbligo di ritornare per rivendicare sua moglie prima della fine dei tre anni.

L’atmosfera era fantastica e vorrei ringraziare di cuore tutti i miei colleghi e amici che sono venuti ad aiutarmi e hanno fatto sì che la serata fosse perfetta. L’evento si è concluso con l’annuncio, alla Libreria Delfino (la nostra casa spirituale nel centro storico di Pavia), dell’evento che si svolgerà a Pavia il 16 Maggio, “ Sei tu il discendente del Re?”. Presto nuovi aggiornamenti….

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s